Ti piacciono gli articoli del nostro blog?
Scrivici
Home / Blog
Home / Blog / User eXperience Design / I 9 migliori eCommerce checkout al mondo
19 luglio 2017

I 9 migliori eCommerce checkout al mondo

Cosa rende eccellente il processo di checkout di un eCommerce?

In questo articolo vi proponiamo i 9 eCommerce checkout che meglio soddisfano le best practice del settore.

Quali sono le caratteristiche che rendono efficiente un checkout? Cercheremo di riassumere alcuni degli aspetti fondamentali che devono essere presenti al fine di migliorare le performance di conversione di un eCommerce.

    1. Velocità: lunghi tempi di caricamento della pagina possono inficiare sul processo di pagamento e impattare nella relazione di fiducia con gli utenti.
    2. Obbligo di registrazione: ovviamente, incoraggiare i clienti a creare un account è sempre la strada da preferire, non a costo però di perdere potenziali vendite. Questa richiesta si è dimostrata essere una barriera per le conversioni.

 

  1. Trasmettere sicurezza: informazioni rassicuranti, chiare e precise portano gli utenti a fidarsi del brand ed è stato riscontrato che abbia anche effetti positivi rispetto alle procedure di checkout.
  2. Semplice compilazione dei form: evitare di essere ridondanti o di chiedere troppe informazioni. Altro aspetto importante è assicurarsi di predisporre chiari ed evidenti messaggi di errore.
  3. Presenza dei progress checkout: è importante che l'utente abbia chiaro l'esatto punto del processo in cui si trova, in modo da poter proseguire senza problemi verso l'obiettivo.
  4. Riepilogo dell'ordine: è importante che gli utenti abbiano evidenza di quanti item hanno inserito a carrello e del costo totale raggiunto.
  5. Rimuovere eventuali distrazioni: gli utenti devono essere concentrati nel portare a termine la conversione. È fondamentale quindi evitare di inserire elementi che possano distogliere dal raggiungimento di questo traguardo.

Ci sono dei brand che soddisfano queste caratteristiche o, in qualche modo, c'è sempre da migliorare? La risposta di seguito.

Ebuyer

In questo checkout ci sono due principali falle: in primo luogo i nuovi clienti devono registrarsi prima di proseguire nel processo.

1ebuyer_checkout-blog-full

 

Il sistema chiede inoltre anche la data di nascita e il numero di telefono, non indicato però come campo obbligatorio.

2ebuyer_checkout_sign_up-blog-full

Oltre a questo non sono presenti informazioni o dettagli che trasmettono sicurezza e progress indicator.

Wiggle

Questo eCommerce vende accessori da ciclismo difficili da trovare. A differenza del caso precedente non obbliga alla registrazione, consentendo di posticiparla in seguito.

 

3wiggle_checkout-blog-full

 

Questo checkout è ben progettato, presenta un aggiornamento costante degli item inseriti a carrello e una sintesi dei costi. Le opzioni di pagamento e consegna sono ben descritti e sono presenti diversi link per i contatti e la richiesta di aiuto, tra cui è compresa anche una live chat. 

4wiggle_checkout2-blog-full

 

ASOS 

Il nuovo checkout progettato da ASOS ha ridotto del 50% la percentuale di abbandoni. Di seguito la pagina in questione.

 

5asos1-blog-full

A confronto con la precedente.

 

6asos_checkout

La nuova versione presenta un design chiaro e pulito, ma il dettaglio che ha fatto la differenza è stata la possibilità di non creare un account per procedere con gli acquisti.

Sodastream

Questo processo di checkout è breve e lineare: dalla pagina del carrello si arriva direttamente alla schermata di pagamento (immagine che segue), senza nessuna preoccupazione rispetto a un'eventuale registrazione.

Sopra alla pagina troviamo loghi relativi a sistemi di sicurezza, una sintesi degli articoli a carrelli e chiaramente indicati gli step che mancano al pagamento.

Interessante anche il campo indirizzo che prevede un sistema di auto-compilazione durante la digitazione.

 

8sodastream_address_finder-blog-full

 

AO.com

AO utilizza un single-page checkout. Gli utenti sono introdotti direttamente nel processo con la visualizzazione del carrello e della prima pagina di verifica. Tutto qui, nessuna registrazione richiesta e alcuna barriera al pagamento.

 

9ao2-blog-full

 

È difficile trovare un difetto in questo checkout. La compilazione dei form è semplice e immediata, e le informazioni presenti guidano l'utente, evitando che commetta errori.

 

10ao3-blog-full

 

Amazon

Il checkout di Amazon è molto intuitivo, soprattutto per gli utenti registrati. Il segreto è che il marketplace consente di salvare i propri dati in modo che siano già memorizzati e pronti per l'ordine successivo.

Per i nuovi clienti non rappresenta invece il processo migliore di sempre, anche se offre la possibilità di creare una password anche successivamente e atterrare direttamente alla pagina per la registrazione.

 

11amazon1-blog-full

In generale quindi questo checkout funziona molto bene. Altro plus riguarda la possibilità di rivedere l'ordine anche dopo averlo confermato (entro un certo lasso di tempo).

 

12amazon2-blog-full

Fallen Hero

La scelta di questo sito di utilizzare un approccio di responsive design ha portato a un  aumento delle vendite pari al 143%.

Senza necessità di alcuna registrazione, gli utenti sono inviati direttamente al checkout, anch'esso dal design semplice che consente una facile interazione e privo di distrazioni rispetto all'obiettivo di conversione.

 

13fallen_hero

 

Symantec

In questo processo si va dritti al punto, dal carrello alla pagina checkout. Il form è assolutamente funzionale, unica pecca la dimensione dei font, forse troppo piccola.

 

17symantec_checkout-blog-full

 

AutoZone

Rispetto ad altri esempi il design può sembrare un pò datato ma gli aspetti funzionali di questo processo compensano qualsiasi caratteristica estetica.

L'unica pecca la CTA al checkout, che sarebbe dovuta essere un pò più grande.

 

18autozone_checkout-blog-full

La pagina di riepilogo ordine è ben strutturata con tutte le informazioni necessarie, la presenza di riferimenti alla sicurezza e il dettaglio degli acquisti.

 

20autoxone3-blog-full

Conclusione

Questi erano quindi i migliori esempi di checkout? Anche se in questo articolo sono stati presentati dei buoni esempi, lascio decidere al lettore.

Molti di questi non insistono sulla necessità di registrazione, caratteristica fondamentale viste le ultime tendenze e strutturano percorsi di checkout brevi, di immediata comprensione e che puntano alla conclusione di una conversione.

Ogni caso chiaramente è a sé. È importante però tenere presenti le guidelines presentate all'inizio di questo articolo per strutturare processi di checkout efficaci e performanti.

 

 

User eXperience Design | 19 luglio 2017

mockup-mobile experience.png

eCommerce Mobile-first. Cosa gli utenti valutano e si aspettano durante una Mobile Shopping Experience.

eBook

 Scarica l'eBook

Boraso è la prima agenzia full service in Italia di Conversion Marketing specializzata in Conversion Optimization, UX Design, SEO, Media Advertising, eCommerce Magento, e sviluppo di siti web con obiettivi di conversione.

Condividi articolo su:

Ti piacciono gli articoli del nostro blog?

Resta in contatto con noi e ti informeremo anche sui nostri eventi e convegni.

Oppure chiama il Numero Verde 800.947.500