Ti piacciono gli articoli del nostro blog?
Scrivici
Home / Blog
Home / Blog / News / Twitter taglia i ponti con LinkedIn
31 luglio 2012

Twitter taglia i ponti con LinkedIn

Da circa tre anni – a partire cioè dal 2009 con la firma della partnership tra Twitter e Linkedin (non avete ancora un account? Consultate la nostra miniguida per capire come attivarne uno) – gli utenti della piattaforma di microblogging potevano facilmente impostare la ricondivisione automatica su LinkedIn di quanto pubblicato su Twitter.

Adesso, invece, un cambio nelle API di Twitter – che riguarda peraltro non solo LinkedIn ma anche vari altri servizi che si appoggiavano a quelle stesse API – ha determinato la rottura di questo flusso automatico.

Cosa significa questo per l’utente e per la visibilità dei contenuti da lui pubblicati? Come agire?

  • Se volete condividere qualcosa anche su LinkedIn dovrete farlo manualmente, attraverso l’apposito button o in modo manuale (copiando ed incollando il link tra gli aggiornamenti)
  • Ricordate di controllare i contenuti da voi pubblicati su LinkedIn
  • Siate specifici. LinkedIn è un social network di professionisti: spesso, i contenuti pubblicati su Twitter non sono strettamente attinenti con il nostro ambito professionale. Adesso torneranno ad esserlo, dal momento che dietro ogni condivisione c’è una precisa selezione degli utenti su contenuto
  • La timeline dei vostri aggiornamenti è visibile sul vostro profilo: i visitatori, dunque, si faranno un’idea di voi e delle vostre attività anche basandosi sui contenuti da voi ricondivisi
  • Se avete un blog personale o per il vostro brand, verificate che il bottone di share su LinkedIn sia disponibile
  • Probabilmente all’inizio registrerete un calo nel numero di condivisioni attraverso LinkedIn – in molti hanno già notato che la loro rete di utenti sembra essere più silente da quando sono stati interrotti i collegamenti tra le due piattaforme – ma teoricamente, nel tempo, si dovrebbe tornare a pubblicare sempre più sulla piattaforma

Sul versante Twitter, invece, ecco le principali novità:

  • Introduzione della pagine dedicate agli hashstag (se non l’avete ancora fatto, potete vedere qui il primo spot dedicato alla nuova funzione e lanciato per la Nascar)
  • Maggior spazio accordato all’espansione e visualizzazione di contenuti foto e video nei tweets

Si tenderà, quindi, a passare più tempo dentro Twitter e a fruire dei contenuti direttamente senza uscire dalla piattaforma. Cosa significa?

  • Usate in modo appropriato gli hashtag
  • Condividete foto e video su Twitter, anche in modo crescente rispetto a prima: adesso c’è più spazio per i contenuti
  • Considerate l’ipotesi di fare advertising sulla piattaforma: se gli utenti passano più tempo al suo interno, forse vale la pena sponsorizzare i vostri account e contenuti

Ricordare che ogni Social ha delle sue specificità è sempre un vantaggio: usate le piattaforme per ciò che sanno fare meglio e, nel dubbio, lasciatevi consigliare su come agire in modo strategico.

News | 31 luglio 2012

Boraso è la prima agenzia full service in Italia di Conversion Marketing specializzata in Conversion Optimization, UX Design, SEO, Media Advertising, eCommerce Magento, e sviluppo di siti web con obiettivi di conversione.

Condividi articolo su:

Ti piacciono gli articoli del nostro blog?

Resta in contatto con noi e ti informeremo anche sui nostri eventi e convegni.

Oppure chiama il Numero Verde 800.947.500