Ti piacciono gli articoli del nostro blog?
Scrivici
Home / Blog
Home / Blog / Checklist / Usability Checklist
30 maggio 2016

Usability Checklist

Individua i più comuni problemi di usabilità prima di iniziare i test utente.

User Experience

  • Se la registrazione non è necessaria e non dà un valore aggiunto è meglio evitarla: ad esempio un pulsante "Prova gratuita" comunica un chiaro vantaggio, cosa che invece un semplice "Registrati" non veicola.
  • Pagine che non si aggiornano automaticamente: evitare refresh totali della pagina e contenuti che vengono caricati improvvisamente e possono creare confusione negli utenti. Una situazione che si verifica frequentemente sui siti di news.
  • È fondamentale prevedere la fruibilità da device con schermi di differenti dimensioni (sia desktop che mobile). Evitare la necessità di scrolling orizzontale per visualizzare tutto il sito.
  • Caratteristiche personalizzate: l'offerta deve essere declinata sulla base della localizzazione dell'utente. Con questo si intende la personalizzazione di valuta, costi di spedizione, opzioni di consegna e offerte specifiche per Paese.
  • Trasparenza a livello di pricing: i prezzi devo essere ben visibili e descritti. Evitare costi nascosti o sorprese a livello di spese di spedizione.
  • Presentazione chiara e ordinata di prodotti e informazioni: il contenuto deve essere leggibile e le immagini devono poter essere ingrandite per consentire una visualizzazione più dettagliata dell'offerta.

Home page

  • Prevedere chiari inviti all'azione: comunicare in modo chiaro la UVP (Unique Value Proposition) del brand e i benefici dell'offerta proposta, tale da renderla la soluzione migliore alle esigenze dell'utente.
  • Non c'è una seconda occasione per fare una buona prima impressione: la home page è il biglietto da visita di un brand. Una buona prima impressione influenza il buon andamento delle conversioni.
  • Collocare in una posizione evidente le informazioni di contatto, in modo che risultino facilmente accessibili.
  • Non dimenticare di inserire una cookie policy se il sito raccoglie informazioni e dati relativi agli utenti.
  • Utilizzare immagini e video identificativi del brand (o dei prodotti) e, soprattutto ,di alta qualità.

Accessibilità

  • Inserire gli Attributi ALT per gli elementi non testuali, come immagini e mappe. Le didascalie e trascrizioni sono utilizzati per audio e video.
  • Non differenziare le informazioni solo tramite il colore. Gli utenti che hanno problemi di vista (ad esempio i daltonici), o che semplicemente hanno schermi poco performanti, rischiano di perdere l’informazione. Un caso comune è la segnalazione di errore su un form utilizzando solo la colorazione cromatica del campo di riferimento, senza dare spiegazioni ulteriori.
  • Il contenuto deve essere leggibile anche senza un foglio di stile. È possibile verificare la leggibilità consultando questa guida:Web Accessibility Checker.
  • La navigazione deve risultare accessibile: il sito deve essere fruibile da tutti i tipi di device (desktopo o mobile).
  • Link e pulsanti devono risultare facilmente cliccabili.

Ricerca

  • Prevedere una barra di ricerca, soprattutto in caso di siti molto estesi. In questo modo l'utente potrà effettuare una ricerca mirata per parole chiave.
  • La ricerca deve essere disponibile in ogni pagina, non solo in home page.
  • La casella di ricerca deve avere una dimensione tale da consentire la corretta visualizzazione del testo inserito.
  • La casella di ricerca è un form in cui gli utenti possono digitare delle specifiche keyword, non un collegamento diretto. 

Layout

  • Il contenuto principale deve essere visualizzato per primo.
  • Il sito deve essere responsive. È fondamentale prevedere la fruibilità da device con schermi di differenti dimensioni (sia desktop che mobile). Evitare la possibilità di scrolling orizzontale.
  • Le informazioni correlate devono essere chiaramente raggruppate.
  • Ridurre al minimo la presenza di pop-up
  • Coerenza: il layout deve essere coerente per tutte le pagine di cui si compone il sito.
  • Consistency. Page layouts are consistent across the whole website.
  • Calcolare attentamente spazi e ingombri. Valutare che siano presenti sufficienti "spazi bianchi" a supporto della lettura.

Form

  • Semplicità: ridurre al minimo la quantità di informazioni richieste all'utente.
  • Evitare lunghi menù a discesa: lo scrolling eccessivo causa frequenti errori di selezione.
  • Utilizzare il linguaggio naturale degli utenti per il naming delle etichette.
  • Una volta che il form è stato inviato, prevedere un messaggio o una pagina di conferma. 
  • I messaggi di errore devono essere visualizzati accanto al campo oggetto di critica e non solo sulla parte superiore della pagina.

Navigazione

  • I collegamenti (link) importanti non devono essere inseriti in elementi animati, come ad esempio caroselli o gallerie di immagini.
  • L'ordinamento alfabetico è fortemente sconsigliato. Viene utilizzato in mancanza di alternative, nel caso ad esempio di elementi correlati o raggruppamenti di categorie.
  • Gli utenti devono poter capire dove sono all'interno del sito. Una soluzione è l'utilizzo dei breadcrumbs o mappe di navigazione.
  • La navigazione deve essere coerente in ogni pagina del sito
  • I link sono descrittivi. Evitare espressioni quali "clicca qui".

Link

  • I comandi principali devono essere visualizzati come pulsanti, non link. Ad esempio CTA come "Compra" o "Paga" devono essere bottoni.
  • I link devono essere facilmente riconoscibili. La soluzione più comune è la sottolineatura o l'utilizzo di un colore differente rispetto a quella del contenuto non cliccabile.
  • Colore: differenziare i link cliccati da quelli non ancora visitati utilizzando toni differenti.
  • Verificare che non siano presenti link rotti.

Errori

  • Verificare la compatibilità con i principali browser compatibilità.
  • Condurre diverse sessioni di test utente nelle differenti fasi di progettazione per eliminare eventuali attriti o risolvere specifiche problematiche.
  • Pagine di errore: non trascurare la creazione di personalizzate pagine di errore. Ad esempio, le pagine 404 e 503.
  • Verificare la sicurezza del sito che deve avere un certificato SSL attivo.

Contenuto

  • Contrasto: verificare che ci sia un adeguato contrasto tra testo e background
  • Suddividere il contenuto in paragrafi e far uso di titoli, sottotitoli ed elenchi puntati per facilitare la lettura da schermo. In particolare quando si tratta di contenuti molto lunghi.
  • Scrivere utilizzando un linguaggio familiare per il target, in modo da evitare problemi di comprensione.
  • Posizionare in primo piano i contenuti principali e più identificativi.

Per una miglior consultazione della Checklist è possibile scaricare la versione PDF:Usability Checklist

Checklist | 30 maggio 2016

Boraso è la prima agenzia full service in Italia di Conversion Marketing specializzata in Conversion Optimization, UX Design, SEO, Media Advertising, eCommerce Magento, e sviluppo di siti web con obiettivi di conversione.

Condividi articolo su:

Ti piacciono gli articoli del nostro blog?

Resta in contatto con noi e ti informeremo anche sui nostri eventi e convegni.

Oppure chiama il Numero Verde 800.947.500