Ti piacciono gli articoli del nostro blog?
Scrivici
Home / Blog
Home / Blog / Content Marketing / L'arte del Brand Storytelling: 7 domande per narrare una storia e...fare business
5 febbraio 2019

L'arte del Brand Storytelling: 7 domande per narrare una storia e...fare business

Sono i brand che danno vita alle narrazioni o è grazie alle storie che nascono i brand?

Storytelling e Content Marketing fanno parte di un’unica grande famiglia; tuttavia l’attenzione narrativa propria dello storytelling supera quella di qualsiasi altro formato di contenuto.
Oggi quello del brand Storytelling è un aspetto da non trascurare e, i fattori che ne determinano il successo sono strettamente correlati alla consapevolezza e percezione del brand.

L’essenzialità della componente umana nel racconto di una storia

Uno storytelling “ben fatto” non si limita al mero racconto di fatti o storie di marketing e comunicazione d’impresa. Ricopre un ruolo centrale in una strategia di Content Marketing: è la conditio sine qua non per fare la differenza in un momento in cui il consumatore è bombardato da moltissime informazioni. Lo storytelling permette a un brand di emergere perché sposta la prospettiva dal brand al cliente, che è l’eroe (e protagonista) della storia. Una storia che racconta come risolvere i problemi del consumatore. Le buone narrazioni portano le persone a orientarsi verso il brand.
 
Ma che tipo di storie raccontare? Come deve svilupparsi la narrazione per essere efficace?
Di seguito proponiamo alcune domande guida.
 
  1. Quale storia è racchiusa dietro al brand, dal motivo per cui è stato creato alle evoluzioni e servizi offerti? Come si può sviluppare questa narrazione facendo diventare il cliente il protagonista della storia, coinvolgendolo e facendolo sentire parte del brand (non limitandosi quindi al mero racconto di fatti)?
  2. Qual è l’approccio comunicativo e il Tone of Voice più adatto per arrivare a uno specifico target?
  3. Quale tipologia di narrazione è apprezzata dal tuo target (emozionale, formale, etc.)?
  4. Come si stanno approcciando i tuoi principali competitor al Brand Storytelling?
  5. In che modo il tuo brand risponde ai bisogni dei tuoi utenti?
  6. Raccogli e approfondisci i feedback che arrivano dalla tua audience?
  7. Come puoi rendere la narrazione meno legata al brand e più connotata in un contesto più ampio in termini di risposta a una specifica esigenza del tuo target?

La tavola periodica della narrazione 

A chiusura di questo articolo vi proponiamo un ulteriore strumento a supporto della stesura del Brand Storytelling: la tavola periodica della narrazione, un mix tra chimica e narrativa. Progettata dal designer James Richard Harris, si tratta di una rappresentazione grafica dei tropi narrativi, ovvero espressioni usate in senso figurato rispetto a quelle di uso comune.
È uno strumento interattivo, infatti cliccando sulle caselle si viene indirizzati alla pagina di TV Tropes (da cui la tabella ha tratto origine), dove si descrivono i diversi tropi e si ha la possibilità di consultare delle storie in cui uno specifico tropo è utilizzato.
 
In questa tabella sono presenti tutti gli elementi per realizzare una storia, di qualsiasi tipo e genere si tratti.
 
 

Content Marketing | 5 febbraio 2019

040 mockup-guida

Brand Storytelling: l’importanza della narrazione nelle strategie di marketing.

eBook

 Scarica l'eBook

Boraso è la prima agenzia full service in Italia di Conversion Marketing specializzata in Conversion Optimization, UX Design, SEO, Media Advertising, eCommerce Magento, e sviluppo di siti web con obiettivi di conversione.

Condividi articolo su:

Ti piacciono gli articoli del nostro blog?

Resta in contatto con noi e ti informeremo anche sui nostri eventi e convegni.

Oppure chiama il Numero Verde 800.947.500