Ti piacciono gli articoli del nostro blog?
Scrivici
Home / Blog
Home / Blog / Conversion Strategy / 5 motivi per iniziare a raccogliere i dati dei tuoi clienti
17 febbraio 2021

5 motivi per iniziare a raccogliere i dati dei tuoi clienti

La raccolta e l’elaborazione dei dati è ormai un imperativo se si vuole impostare una strategia che punta a migliorare le performance di vendita.

Nel 2020 abbiamo assistito a un cambiamento epocale nelle abitudini degli italiani: il 75% delle persone che hanno effettuato acquisti online a marzo non lo avevano mai fatto prima¹, circa due milioni di persone si sono affacciate per la prima volta alle vetrine digitali.

In questo contesto per le imprese è importante innovare e cogliere le nuove opportunità offerte da questa rivoluzione. Il primo passo da compiere è prendere coscienza del fatto che l’esperienza dei clienti inizia molto prima di entrare nel nostro negozio o nella nostra sede e termina molto dopo esserne usciti. La domanda da farsi allora è una: come gestire al meglio la User eXperience e incrementare le performance di vendita? Raccogliendo più dati possibili e utilizzandoli a nostro vantaggio.

Ecco cinque buone ragioni per iniziare a farlo.

1. Conosci i tuoi clienti

Non stiamo parlando solo dei dati anagrafici, della mail e del numero di telefono, che pure sono importanti e rappresentano una fondamentale base di partenza, ma dell’insieme d’informazioni che possono aiutarti a costruire la strategia di marketing on-line o off-line, individuando per esempio le Personas, calcolando il Customer Lifetime Value, stabilendo connessioni emotive, rimuovendo gli ostacoli che dal trigger - il primo contatto con il brand o uno specifico prodotto - impediscono di arrivare all’acquisto.

2. I processi decisionali

Raccogliere i dati dei clienti della tua azienda è un’attività che permette d’interagire con il circuito di esplorazione e valutazione di prodotti o servizi che il cliente attiva prima di procedere all’acquisto. Ciò significa che a seconda dei casi è possibile interfacciarsi con i bias cognitivi più frequenti² che modellano il comportamento d’acquisto in base alle informazioni raccolte. Come? Descrivendo in modo semplice il prodotto, diminuendo i tempi di attesa, stimolando la redazione di recensioni positive, generando desiderio e necessità, coinvolgendo esperti che certifichino la qualità del servizio, predisponendo regali selezionati in base alle caratteristiche del destinatario.

3. Elabora una strategia

Una strategia di marketing che non sia data driven, cioè basata sulle informazioni raccolte, difficilmente raggiungerà il suo scopo. Le abitudini dei tuoi clienti, le modalità con cui sempre più spesso intrecciano online e offline, le loro interazioni con il Customer Journey, l’interesse che crei con il racconto che stai facendo del tuo brand e dei tuoi prodotti, sono tutti elementi indispensabili. Servono a individuare degli obiettivi realistici di business, razionalizzare il budget destinato al marketing, non disperdere in mille rivoli le risorse - non solo quelle economiche, anche il tempo è prezioso – e aiutarti a selezionare gli strumenti più adeguati.

4. Più dati, minore spesa

L’investimento da effettuare per raccogliere i dati dei clienti oltre a generare valore con l’ottimizzazione delle campagne marketing online e offline potrebbe portarti anche un altro beneficio. Oggi tutti noi siamo bombardati da una quantità d’informazioni che difficilmente riusciamo a processare. Seduto al ristorante preferiresti un menu da venti pagine o una proposta gastronomica contenuta in una pagina che contiene pochi piatti presentati bene? Capire cosa i clienti desiderano ci aiuterà a restringere le opzioni, semplificando i loro processi di scelta con offerte mirate e prodotti capaci di attirare il loro interesse. In questo modo attirerai maggiore attenzione sul tuo business riducendo i costi di gestione.

5. La forza dello storytelling

Per un’azienda locale raccogliere i dati dei clienti è un’attività preziosa che deve viaggiare in parallelo alla costruzione di un racconto che miri a dare valore al rapporto che si crea con le persone. Per fare questo è fondamentale costruire una strategia di storytelling che valorizzi e dia continuità alla componente umana del racconto che facciamo del nostro brand fra online e offline. L’obiettivo deve essere provare a fidelizzare i clienti mettendoli al centro della nostra storia. Questo lavoro, se fatto bene e con continuità, li porterà a condividere i valori che proponiamo, pronti a condividerli diventandone ambasciatori. C’è forse una pubblicità migliore di un cliente soddisfatto?

Conclusioni

Far crescere la tua azienda significa investire su ciò che crea valore garantendo un adeguato ritorno sull’investimento. Il modo migliore per farci guidare dai clienti è acquisire ed elaborare le informazioni che loro stessi mettono a disposizione. Ti serve una mano per raccogliere i dati e costruire una strategia vincente? Contattaci per avere una prima consulenza e per definire insieme tutte le migliori strategie di crescita.


¹ Fonte: https://forbes.it/2020/04/03/coronavirus-e-commerce-numeri-shopping-online-ultimo-mese-netcomm/
² Per approfondimenti: https://www.thinkwithgoogle.com/intl/it-it/tendenze-e-insight/customer-journey/comportamento-acquisto-covid/

Conversion Strategy | 17 febbraio 2021

Boraso è la prima agenzia full service in Italia di Conversion Marketing specializzata in Conversion Optimization, UX Design, SEO, Media Advertising, eCommerce Magento, e sviluppo di siti web con obiettivi di conversione.

Condividi articolo su:

Ti piacciono gli articoli del nostro blog?

Resta in contatto con noi e ti informeremo anche sui nostri eventi e convegni.

Oppure chiama il Numero Verde 800.947.500